Vai al contenuto

Cantieri stradali: usare coni e delineatori aiuta a prevenire incidenti

Un cantiere stradale non ben segnalato rappresenta un serio pericolo, sia per i veicoli sia per chi sulla strada sta lavorando. Per prevenire incidenti, anche gravi, la segnaletica temporanea ha un ruolo fondamentale. Un nuovo studio dell’Inail evidenzia gli aspetti salienti delle modalità di segnalamento dei cantieri stradali.

coni stradali

Sapere come segnalare correttamente un cantiere temporaneo è indispensabile per la sicurezza di chiunque si trovi a lavorare in presenza di traffico, anche per breve tempo, oltre che per gli utenti della strada.

Secondo i dati Istat, in Italia tra il 2013 e 2020 sono stati accertati 830 incidenti stradali con coinvolgimento di pedoni al lavoro sulla carreggiata. Nel 60% dei casi non erano protetti da segnaletica stradale. Questi incidenti sono avvenuti prevalentemente in strade urbane (nell’85% di casi) e meno frequentemente in strade extraurbane (13%) e autostrade (2%). Ad essere coinvolte, come tipo di veicolo, sono prevalentemente le automobili.

Questi dati sono riportati dall’INAIL nella scheda informativa La segnaletica temporanea per i cantieri stradali, pubblicata di recente. Si tratta di un opuscolo sintetico sull’utilizzo della segnaletica temporanea, con immagini esplicative.

L’obiettivo è sensibilizzare sull’importanza della segnaletica temporanea tutti i soggetti coinvolti nella sicurezza stradale: gestori, operatori, lavoratori e in generale gli utenti della strada. Per essere pronti a reagire correttamente e in maniera sicura in presenza di un cantiere stradale.

L’importanza di coni e delineatori flessibili

La posa della segnaletica temporanea

La segnaletica per il cantiere fisso

La segnaletica per il cantiere mobile

 

L’importanza di coni e delineatori flessibili

Il cantiere stradale è un ambiente di lavoro complesso, dove i rischi sono numerosi e variabili sia per chi lavora sulla carreggiata sia per gli utenti della strada. Prima di ogni intervento, nell’area di interferenza tra il cantiere di lavoro e la strada di transito, devono essere opportunamente valutati i rischi presenti. I rischi più frequenti sono:
  • Investimento dei lavoratori che operano nel cantiere-strada
  • Investimento di persone estranee al cantiere (per es. pedoni, residenti, passanti ecc.)
  • Collisione tra veicoli in transito e macchine operatrici
  • Caduta all’interno di scavi non protetti o non segnalati.

La segnaletica stradale può prevenire questo tipo di incidenti: informa l’utente, lo guida nell’affrontare l’anomalia presente sulla strada, induce a ridurre la velocità e ad adottare comportamenti adeguati alla situazione.  Un elemento particolarmente interessante che emerge dall’analisi dell’INAIL è l’utilità di coni e delineatori flessibili. L’uso di coni o delineatori risulta più efficace nell’evitare incidenti rispetto all’utilizzo della sola segnaletica orizzontale e verticale.
L’installazione in prossimità del cantiere di coni o delineatori flessibili fa percepire in maniera più efficace l’anomalia stradale e porta conseguentemente ad adeguare la velocità del veicolo in base alla situazione.

La posa della segnaletica temporanea

La posa e rimozione dei segnali temporanei costituisce a tutti gli effetti un cantiere. Gli addetti alla posa o rimozione di coni, delineatori flessibili, tracciamento in giallo, ecc. sono soggetti a rischi per la sicurezza e devono ricevere una formazione specifica. Ne abbiamo parlato nell’approfondimento sul corso specifico per addetti alla segnaletica stradale. Secondo il D.M. 22 gennaio 2019, infatti, tutte le aziende che impiegano operatori in strada in presenza di traffico veicolare devono individuare la squadra addetta alla segnaletica stradale e formare tutti i componenti della squadra (sia i lavoratori che i preposti).
Le aziende interessate sono per esempio: imprese edili, impiantisti, asfaltisti, cantonieri, manutentori di strade, manutentori del verde, ausiliari della viabilità, addetti al soccorso stradale, ecc.
Come evidenziato nello studio dell’Inail, le modalità di posa e rimozione dei segnali devono considerare i seguenti criteri.
  1. La segnaletica deve restare coerente in ogni momento, in modo da svolgere il suo ruolo sia nei confronti degli utenti stradali che del personale impegnato nella sua posa in opera.
  2. L’esposizione del personale al lavoro nella zona di circolazione deve essere ridotta al minimo.

Tale attività è rischiosa, soprattutto per i lavoratori impegnati nella corsia di sinistra, e richiede un’analisi preliminare approfondita e ispirata ai principi del D.M. 10 luglio 2002 Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo.

La segnaletica per il cantiere fisso

Un cantiere stradale è fisso se non subisce nessuno spostamento durante almeno una mezza giornata. Può essere di lunga durata (almeno tre giorni) o di breve durata (se non supera i due giorni).

Per i cantieri fissi, sia lunghi che brevi, il segnalamento comporta il ricorso a tre tipi di segnaletica.

  1. In avvicinamento: include un segnale “lavori” o “altri pericoli” con eventuale pannello integrativo; segnali di “riduzione corsie” con pannello integrativo di distanza; segnali di “divieto di sorpasso” e “limite massimo di velocità”; altri segnali di pericolo o di prescrizione ed eventuali segnali di preavviso e direzione in caso di deviazione.
  2. Di posizione: comprende uno o più raccordi obliqui realizzati con barriere, coni, delineatori flessibili o paletti di delimitazione integrati da segnali di obbligo o delineatori di curva provvisoria; una delimitazione longitudinale costituita normalmente da coni o delineatori flessibili opportunamente spaziati tra loro.
  3. Di fine prescrizione: è posizionata a valle del cantiere e include uno o più segnali di “fine prescrizione” appropriati e congruenti con quelli messi in posa a monte e in prossimità della zona di lavoro.


In condizioni ordinarie, una volta depositati di piatto sul punto di impianto, i segnali vengono messi in opera nell’ordine in cui gli utenti della strada li incontrano: prima la segnaletica di avvicinamento, poi quella di posizione e per ultima quella di fine prescrizione, assicurando una perfetta visibilità.

La segnaletica temporanea viene rimossa o oscurata non appena cessano le cause che ne hanno reso necessario il collocamento, nell’ordine inverso della posa, valutando le necessità di manovra dei veicoli impegnati nella raccolta.

 La segnaletica per il cantiere mobile

Un cantiere è mobile se è caratterizzato da uno spostamento continuo ad una velocità che può variare da poche centinaia di metri al giorno a qualche chilometro all’ora.

Le regole della messa in opera della segnaletica sono le stesse dei cantieri fissi, per quanto possibile, e in particolare è prevista:

  1. una segnaletica di avvicinamento
  2. una segnaletica di posizione.


I sistemi di segnalamento si differenziano a seconda delle corsie di marcia interessate dagli interventi. Nel caso di cantiere che riguarda la banchina, la corsia di emergenza o la corsia di destra, il sistema segnaletico si riduce ad un minimo di due dispositivi costituiti da:

  1. un segnale mobile di preavviso o presegnale di cantiere mobile disposto in banchina o sulla corsia di emergenza;
  2. un segnale mobile di protezione disposto sulla banchina, corsia di emergenza o corsia di marcia secondo il tipo di lavoro da eseguire.


La distanza tra i due segnali di preavviso e protezione varia tra i 200 e i 500 metri in base al tipo di strada. I due segnali si spostano in maniera coordinata all’avanzamento dei lavori e possono essere sistemati su un veicolo di lavoro oppure su un carrello trainato.

Hai bisogno di formare la tua squadra di addetti alla segnaletica stradale? Scegli la comodità di un corso monoaziendale, lo organizziamo nella data più comoda per la tua azienda e sarà completamente dedicato ai tuoi lavoratori.

Se invece preferisci aspettare il corso interaziendale, tieni d’occhio il calendario dei corsi in partenza. È un corso che viene organizzato poche volte all’anno.

Vuoi ricevere una mail di avviso quando il corso verrà disponibile in calendario? Compila il form con la tua mail.

AVVISAMI QUANDO IL CORSO È DISPONIBILE

    Articoli recenti