Vai al contenuto

Formazione piattaforme elevabili (PLE): cosa devi sapere e prossime date disponibili

Le piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) rientrano tra le attrezzature di lavoro per le quali, secondo l’Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012, è necessaria una specifica abilitazione degli operatori adibiti all’utilizzo.

L’Accordo stabilisce in dettaglio le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi di validità della formazione. È quindi fondamentale, per garantire la propria incolumità e quella degli altri e per non incorrere in sanzioni, frequentare un corso conforme a quanto previsto dalla legge. E attraverso cui acquisire le conoscenze e le responsabilità necessarie all’utilizzo in piena sicurezza di questo tipo di attrezzature.

Se ti serve questo tipo di corso l’appuntamento è per il 3 agosto: in Polo 626 potrai seguire sia il corso base per l’utilizzo di PLE con o senza stabilizzatori (10 ore, suddiviso in 2 giornate: 3 e 5 agosto), sia il corso di aggiornamento previsto per legge (4 ore, da svolgere ogni 5 anni). Oppure tieni d’occhio il calendario per i prossimi appuntamenti.

I corsi sono strutturati e finalizzati in modo da fornire le necessarie conoscenze e competenze per la conduzione e l’utilizzo in sicurezza delle PLE, in conformità a quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni 22/02/2012 Allegato III, e prevedono il rilascio dell’attestato individuale a seguito del superamento delle prove finali.

In particolare è prevista sia una parte teorica che una parte pratica, organizzate in tre moduli che hanno l’obiettivo di fornire le conoscenze indispensabili riguardo:

1. alla normativa di riferimento (modulo giuridico-normativo);

2. agli aspetti tecnici relativi alle PLE (modulo tecnico);

3. alle procedure operative relative alla conduzione e utilizzo delle PLE (modulo pratico).

Di seguito il dettaglio dei contenuti dei moduli.

Modulo giuridico-normativo – 1 ORA

Presentazione del corso.

Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota (D.Lgs. n. 81/2008).

Responsabilità dell’operatore.

Modulo tecnico – 3 ORE

Categorie di PLE: i vari tipi di PLE e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.

Componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole, struttura a pantografo/braccio elevabile.

Dispositivi di comando e di sicurezza: individuazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, individuazione dei dispositivi di sicurezza e foro funzione.

Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali.

DPI specifici da utilizzare con le PLE: caschi, imbracature, cordino dì trattenuta e relative modalità di utilizzo inclusi i punti di aggancio in piattaforma.

Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle PLE (rischi di elettrocuzione, rischi ambientali, di caduta dall’alto, ecc.); spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, rifornimento e parcheggio in modo sicuro a fine lavoro.

Procedure operative di salvataggio: modalità di discesa in emergenza.

Modulo pratico ai fini dell’abilitazione all’uso sia di PLE con stabilizzatori che di PLE senza stabilizzatori – 6 ORE

Individuazione dei componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole, struttura a pantografo/braccio elevabile, piattaforma e relativi sistemi di collegamento.

Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.

Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della PLE, dei dispositivi di comando, di segnalazione e di sicurezza previsti dal costruttore e dal manuale di istruzioni della PLE.

Controlli prima del trasferimento su strada: verifica delle condizioni di assetto (presa di forza, struttura di sollevamento e stabilizzatori, ecc.).

Pianificazione del percorso: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso e in quota, condizioni del terreno.

Movimentazione e posizionamento della PLE: delimitazione dell’area di lavoro, segnaletica da predisporre su strade pubbliche, spostamento della PLE sul luogo di lavoro, posizionamento stabilizzatori e livellamento.

Esercitazioni di pratiche operative: effettuazione di esercitazioni a due terzi dell’area di lavoro, osservando le procedure operative di sicurezza. Simulazioni di movimentazioni della piattaforma in quota.

Manovre di emergenza: effettuazione delle manovre di emergenza per il recupero a terra della piattaforma posizionata in quota.

Messa a riposo della PLE a fine lavoro: parcheggio in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato. Modalità di ricarica delle batterie in sicurezza (per PLE munite di alimentazione a batterie).

Qui la scheda di iscrizione al corso iniziale e a quello di aggiornamento, con il dettaglio del calendario, degli orari e della sede dei corsi.

Per ulteriori informazioni: info@polo626.com, tel. 0432/699778.

Articoli recenti